Personale di Maria Burgato

Sabato 8 aprile 2017

Da sabato 11 al marzo a sabato 18 aprile presso il Museo Regionale della bonifica di Ca’ Vendramin in Via Veneto nr. 38 Taglio di PO (mappa) la nostra Socia Maria Burgato espone la personale “Una finestra sul Polesine“.

BIOGRAFIA

Sono nata nell’Aprile del 1954 e la mia passione per la fotografia è iniziata scattando da bambina con una piccola Ferrania.
Da allora ho avuto diverse macchine fotografiche e tante soddisfazioni-emozioni dai miei scatti.
Grazie al Foto Club Adria ed al fotografo Claudio Contin ho perfezionato il modo di vedere e realizzare le mie immagini.
Il mio primo concorso, 24 anni fa, tema “La famiglia” mi ha visto al primo posto. Nelle diverse collettive di fotografia ho avuto il

piacere di incontrare validi fotografi ed imparare dalle loro esperienze.
Mie foto sono state inserite in diversi calendari: di BancAdria, “Il rientro, Alba dei pescatori”, 2102; “Neve sul Po”, 2013; dell’Associazione Avis, “Il raccoglitore di cavoli”, 2016.
Così nei libri fotografici del mio Foto Club relativi alle stagioni teatrali 2012/13 e 2013/14 dell’Amministrazione comunale di Adria e sul sito della Federazione Gruppi Veneti con foto del fungo “Sowerbiella Imperialis”.
Nei concorsi indetti dal Gruppo Micologico Naccari di Chioggia, ho conseguito il primo premio, nel 2013, con “L’Ammanita Ovoidea” ed il secondo, nel 2014, con “Fistulina epatica”.
Grande la soddisfazione al Concorso FotoVeneto, 2014, indetto dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche del Veneto, tema “Il lavoro nel Veneto”, nel quale mi sono classificata al secondo posto.
La foto premiata, “Il racco¬glitore di cavoli”, è stata esposta e premiata in Italia (Dolo – VE) e successivamente esposta in Polonia con il gruppo di foto meglio classificate al suddetto concorso.
Nell’edizione FotoVeneto 2015, tema libero, con la foto “Adria, mercato, sotto le calze della Befana” ho conseguito invece il primo premio e la proclamazione FOTO DELL’ANNO FIAF VENETO 2015.
Nello stesso anno, la stessa foto, si è piazzata al terzo posto nel concorso indetto da BancAdria “Piazze del nostro territorio”.
Nel concorso “Rinascere da uno scatto di altruismo” indetto nel 2016 dall’Associazione Danilo Ruzza ho ricevuto il terzo premio con la foto “Il filo che conduce alla vita”.
Questo premio è stato particolarmente sentito perché nella realizzazione dell’immagine mi sono ispirata ad un fatto realmente accaduto di donazione delle cellule del cordone ombelicale.
In collaborazione con Paolo Croci, nel 2015, ho esposto la mia prima personale al Fotomarket di Mestre.
Nel 2016 sono stata invitata ad esporre nella Biblioteca di Marghera 40 scatti appartenenti alle raccolte “Una finestra sul mio Polesine” e “L’arcobaleno dei miei scatti”.