Serata autore: Mauro Ranzato

6 dicembre 2018

Una lezione di fotografia, una zampata dell’artista, un tocco di umanità: questo il tridente vincente del recente incontro di Mauro Ranzato, padovano di Piove di Sacco, ospite del Fotoclub per una conferenza/dimostrazione sul tema “Luce in fotografia”.
Molto attenti e numerosi i soci che hanno partecipato alla conferenza, molti arrivati dai paesi limitrofi per un professionista ben conosciuto essendo la terza volta, dopo il 2010 e 2015, che risponde all’invito del Fotoclub.
Ranzato è entrato subito in tema richiamando l’attenzione sull’essenzialità di modellare, attraverso la luce, forme e volto del soggetto, in una parola, per dargli vita.
Così ha proiettato un primo audiovisivo, “New life” dove i soggetti sono due manichini di legno utilizzati per lo studio nelle aule da disegno.
Gli “attori” sono messi dal fotografo in pose espressive e illuminati da una sapiente fonte luminosa da conferire loro atteggiamenti umani.
Un secondo audiovisivo, “Spiragli di luce”, è centrato sulla sposa vera da immortale e ingentilire attraverso spiragli di luce provenienti da una finestra o che filtrano in un sottobosco.
Sguardi, profili, silhouette: qui i presenti hanno potuto apprezzare la delicatezza e il coinvolgimento di Ranzato nel rendere magico il giorno del matrimonio.
Suggestivo quello ambientato in una dimora dell’800 dove gli atteggiamenti della sposa e il leggero colore seppia delle immagini colloca il “giorno indimenticabile” in un tempo passato ma sempre unico e attuale per i protagonisti.
Il video successivo ha toccato profondamente le corde più sensibili dei presenti con la proiezione di “Noi, i ragazzi della magnolia” dove i protagonisti sono ragazzi down, in particolare una coppia di innamorati che si guardano con occhi gioiosi, si corteggiano e si prendono per mano per affrontare, si auspica, un futuro meno solitario.
Anche questo video è in bianco e nero dove la luce a volte separa, a volte avvolge ma sempre rende accattivante il soggetto e l’ambientazione.